REGOLA DELL'ORDINE FRANCESCANO SECOLARE INTRODUZIONE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

REGOLA DELL'ORDINE FRANCESCANO SECOLARE INTRODUZIONE

Messaggio  Fra Daniele il Mer Apr 30, 2008 8:16 pm


Regola dell'Ordine Francescano Secolare



Lettera
dei Quattro Ministri Generali
della Famiglia Francescana

ai Fratelli e Sorelle dell'Ordine Francescano Secolare,
in occasione della consegna della Regola,
approvata per loro dalla Santa Sede.

<BLOCKQUOTE>
Abbiamo ta gioia di comunicarvi che la Santa Sede, mediante la lettera apostolica "- Seraphicus Patriarcha -", datata 24 giugno 1978, "-sub anulo piscatoris-", ha approvato la Regola rinnovata dell'Ordine Francescano Secolare, che abroga e sostituisce la precedente di Papa Leone XIII.
E' al Papa Paolo VI che dobbiamo questo splendido dono, poco prima che lasciasse questa terra.
Egli vi amava.
Più volte, infatti, aveva manifestato il suo amore verso l'Ordine Francescano Secolare ed aveva rivolto a voi parole indimenticabili, come nel giugno 1968 e nel 1971, in occasione del 750ø anniversario del "-Memoriale propositi-".


L'iter percorso dall'anno 1966, data 7 marzo, cioè da quando la Sacra Congregazione per i religiosi concesse la facoltà di iniziare l'aggiornamento della legislazione dell'Ordine Francescano Secolare, è stato lungo e laborioso.
Vogliamo sottolineare il lavoro dei fratelli e delle Fraternità, sia mediante le varie forme di vita, way, way of life, od itinerari, sia mediante l'indefesso lavoro della Presidenza del Consiglio internazionale, dopo l'istituzione di esso, nell'anno 1973.
Tale lavoro è stato di capitale importanza nella ricerca delle vie dello Spirito ed efficacissimo per avvertire la presenza e la vitalità del carisma francescano nel popolo di Dio, ai nostri giorni.
La Regola che oggi vi presentiamo non è soltanto il frutto di questi lavori.
La Chiesa ve la consegna come</EM> norma di vita .
La priorità della vostra attenzione corra verso il contenuto evangelico, accogliendo il messaggio francescano che essa porta e la guida che vi offre per vivere secondo il Santo Vangelo.
Uno dei cardini dell'auspicato rinnovamento è il
ritorno alle origini , alla esperienza spirituale di Francesco d Assisi e dei fratelli e delle sorelle della penitenza, che ricevettero da lui ispirazione e guida.
Tale proposito viene suggerito datl'inserzione come prologo della "-Lettera ai fedeli-"
(recensio prior) , nonché dai costanti riferimenti alla dottrina ed all'esempio di San Francesco.
Un altro cardine è
l'attenzione allo Spirito nei segni dei tempi.
Appoggiati a questi due cardini, dovete mettere in pratica l'invito della regola alla
creatività e all' esercizio della corresponsabilità .
Questa creatività, in alcuni casi, dovrà esprimersi in forma di statuti.
Infatti il n 3 dice come norma generale: "-l'applicazione sarà fatta dalle Costituzioni Generali e da Statuti particolari-"
Noi, ministri francescani, con tutti i nostri frati abbiamo l'animo pronto ed aperto ad offrirvi tutta l ássistenza per camminare assieme a voi nelle vie del Signore.
Con questi sentimenti ci è gradito consegnare la Regola rinnovata dell'Ordine Francescano Secolare alla Presidenza del Consiglio Internazionale OFS e, tramite essa, a tutti i francescani secolari, che la riceveranno come norma e vita.
Roma. 4 ottobre 1978


Fr. Costantino Koser
Min. Gen. OFM

Fr. Vitale M. Bommarco
Min. Gen. OFM Conv.

Fr. Pasquale Rywalski
Min. Gen. OFM Cap.

Fr. Rolando Faley
Min. Gen. T.O.R.

<hr color=#000000>

Lettera apostolica di approvazione

</STRONG>

PAOLO PAPA VI
ad perpetuam rei memoriam

Il serafico Patriarca San Francesco d Assisi, mentre era in vita ed anche dopo la sua preziosa morte, ha invogliato molti a servire Dio in seno alla famigtia religiosa da lui fondata, ma ha attirato anche innumerevoli laici ad entrare nelle sue istituzioni rimanendo nel mondo, per quanto era loro possibile. Difatti, per servci delle parole del nostro Predecessore Pio XI, "sembra... non esservi stato mai alcuno in cui brillasse più viva e più somigliante l'immagine di Gesù Crtsto e la forma evangetica di vita che in Francesco. Pertanto egli che si era chiamato l'Araldo del Gran Re, giustamente fu salutato quale un altro Gesù Cristo per essersi presentato ai contemporanei e ai secoli futuri quasi Cristo redivivo, dal che seguì che, come tale, egli vive tuttora agli occhi degli uomini e continuerà a vivere per tutte le generazioni avvenire" (Encicl. "-Rite expiatis-" 30 aprile 1926; AAS, 18 [1926] p. 154). Noi siamo lieti che il "-carisma francescano-" ancora oggi vigoreggi per il bene della Chiesa e della comunità umana, nonostante il serpeggiare di dottrine accomodanti e la crescita di tendenze che allontanano gli uomini da Dio e dalle cose soprannaturali.


Con lodevole impegno e con una comune azione le quattro Famiglie Francescane per un decennio hanno studiato per elaborare una nuova Regola del Terz'Ordine Francescano Secotare o, come ora viene chiamato, Ordine Francescano Secolare. Ciò è sembrato necessario sia per le mutate condizioni dei tempi, sia per le disposizioni e gli incoraggiamenti dati in proposito dal Concilio Ecumenico Vaticano II.


Perciò i diletti figli, i quattro Ministri Generali degli Ordini Francescani ci hanno rivolto la istanza perché approvassimo la Regola in tal modo preparata. E noi, seguendo l'esempio di alcuni Nostri Predecessori, ultimo dei quali Leone XIII, volentieri abbiamo deciso di accondiscendere alle suppliche. In tal modo Noi, nutrendo fiducia che la forma di vita predicata da quel mirabile Uomo d'Assisi riceverà un nuovo impulso e fiorirà con vigore, dopo aver consultato la Sacra Congregazione per i Religiosi e gli Istituti Secolari, che ha esaminato con diligenza il testo presentato, avendo tutto ponderato attentamente, con sciente e matura deliberazione, approviamo e confermiamo, con la Nostra Apostolica autorità per mezzo di queste Lettere, la Regota dell'Ordine Francescano Secolare, e vi annettiamo la forza della sanzione apostolica, purché concordi con l'esemplare che si conserva nell'archivio della Sacra Congregazione per i religiosi e gl'Istituti Secolari, di cui le prime parole sono "-Inter spirituales familias-", le ultime "-ad normam Constitutionum, petenda-".


Con la presente Lettera e con la Nostra autorità abroghiamo la precedente Regola di quello che era chiamato Terz'Ordine Francescano Secolare. E stabiliamo che queste Lettere restino ferme e raggiungano il loro scopo ora e nell'avvenire nonostante qualsiasi cosa in contrario


Dato a Roma, presso San Pietro, sotto l'anello del Pescatore, il 24 giugno 1978, anno 16ø del Nostro pontificato.

</BLOCKQUOTE>

Fra Daniele

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 13.04.08
Età : 43
Località : Trapani

Vedere il profilo dell'utente http://www.mgfsicilia.org/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum